Mondiale di Calcio

Campionato mondiale di calcio 1970

Immagine 02A.panini_mexico_1970

Il campionato mondiale di calcio 1970 o Coppa del mondo Jules Rimet del 1970 (noto anche come Mexico Campionato mondiale di calcio 1970’70) è stata la nona edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili organizzato dalla FIFA ogni quattro anni.

Si tenne in Messico dal 31 maggio al 21 giugno 1970 e fu l’ultima edizione del campionato del mondo a chiamarsi con il nome di “Coppa del mondo Jules Rimet”. Infatti, fu vinta dal Brasile, che se la aggiudicò definitivamente avendola vinta per 3 volte, battendo in finale l’Italia. Dall’edizione successiva (1974) il campionato del mondo prese il nome di “Coppa del mondo FIFA”.

Il nono campionato del mondo di calcio, in programma in Messico dal 31 maggio al 21 giugno del 1970, presentava alcune singolarità: innanzitutto per la prima volta vi erano presenti tutte le squadre che avessero vinto almeno una volta il campionato del mondo (ciò era già accaduto nel campionato mondiale del 1950 giocato in Brasile e in quello del 1954 giocato in Svizzera, dove erano presenti Uruguay e Italia, fino ad allora uniche vincitrici; ma qui il numero delle nazionali che si erano già fregiate del titolo di Campione salì a cinque). Anzi, tre su cinque delle Nazionali fino ad allora campioni (Brasile, Italia e Uruguay) avevano già vinto la coppa Rimet per due volte. Ad esse si aggiungeva l’Inghilterra, campione uscente, che aveva vinto quattro anni prima la Coppa in casa propria, di fronte alla Regina Elisabetta, battendo la Germania Ovest (già campione in Svizzera nel 1954) con un goal dubbio.

Comunque sia, in semifinale arrivarono proprio tutte e tre le squadre bicampioni del mondo, per cui vi era un’alta probabilità che la Coppa Rimet potesse trovare un padrone definitivo proprio a México ’70, essendo tale coppa appannaggio della Nazionale che la vincesse per tre volte anche non consecutive.

Una seconda novità fu l’introduzione dei cartellini colorati per segnalare le ammonizioni ed espulsioni, volute dall’arbitro della “Battaglia di Santiago”, Aston. Una terza fu l’introduzione delle sostituzioni dei “giocatori di movimento” (per un massimo di due), che fino al 1966 non erano ammesse, essendo possibile la sola sostituzione del portiere in caso d’infortunio.

Il cammino verso il campionato del mondo

Come avrebbe ricordato Gigi Riva molti anni dopo, quell’edizione del campionato del mondo non si distinse per particolari novità tattiche, essendo come il confronto tra quattro scuole la cui tradizione si era cristallizzata nel tempo: quella sudamericana di tipo più difensivistico, incarnata dall’Uruguay, quella brasiliana, ritmo, fantasia e tecnica, che vedeva in Pelé il migliore interprete; quella europea, nella versione più atletica impersonata dagli inglesi, campioni uscenti, e dai tedeschi, che ancora non avevano digerito la sconfitta del 1966 a Wembley, e quella più tattica del gioco all’italiana, che si basava su una difesa attenta e veloci contropiede. Outsider di lusso l’URSS, che già si era ben comportata all’ultimo Campionato mondiale di calcio 1970mondiale e ben figurava nelle manifestazioni continentali (aveva già vinto un titolo di Campione d’Europa ed era stata eliminata dall’Italia in semifinale all’Europeo 1968 solo per sorteggio), ma vi erano pochi dubbi sul fatto che a disputarsi il titolo sarebbero state, alla fine, le “solite note”.

In particolare l’Italia guardava a tale edizione del campionato del mondo con rinnovate speranze, dal momento che mai nel dopoguerra aveva passato il primo turno di qualificazione.[1] Anzi, quattro anni prima era stata eliminata dalla Corea del Nord a Middlesbrough. Nel 1958 gli azzurri furono esclusi dal campionato in Svezia perché battuti nella fase di qualificazione a Belfast dall’Irlanda del Nord, sconfitta decisiva che significò la mancata qualificazione.

A dar fiducia alle speranze azzurre vi era la recente conquista del campionato europeo del 1968, e una generazione di giovani calciatori che già stavano emergendo in campo continentale e mondiale anche con i loro club: su tutti Gianni Rivera, campione d’Europa e del mondo 1969 con il Milan e Pallone d’Oro 1969, ma anche Sandro Mazzola, due volte campione d’Europa con l’Inter e altrettante volte vincitore della Coppa Intercontinentale, e soprattutto il citato Gigi Riva, cannoniere principe del campionato italiano che da solo con i suoi gol aveva trascinato il Cagliari all’incredibile impresa di vincere lo scudetto 1969/70. Completamente mancino (tant’è vero che il suo allenatore al Cagliari Manlio Scopigno sosteneva il piede destro essergli utile solo per salire sul tram), per la sua potenza di tiro Gianni Brera coniò per lui il soprannome di Rombo di Tuono

Fase a gruppi

Gruppo 1

Classifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. URSS URSS 5 3 2 1 0 6 1 +5
2. Messico Messico 5 3 2 1 0 5 0 +5
3. Belgio Belgio 2 3 1 0 2 4 5 -1
4. El Salvador El Salvador 0 3 0 0 3 0 9 -9
Risultati
Città del Messico
31 maggio 1970, ore 12:00
Messico Messico 0 – 0
referto
URSS URSS Estadio Azteca (107.000 spett.)

Arbitro: Germania Ovest Tschenscher

Città del Messico
3 giugno 1970, ore 16:00
Belgio Belgio 3 – 0
referto
El Salvador El Salvador Estadio Azteca (92.000 spett.)

Arbitro: Romania Rădulescu
Van Moer Segnato dopo 12 minuti 12’ Segnato dopo 54 minuti 54’
Lambert Segnato dopo 76 minuti 76’ (rig.)
Marcatori

Città del Messico
6 giugno 1970, ore 16:00
URSS URSS 4 – 1
referto
Belgio Belgio Estadio Azteca (59.000 spett.)

Arbitro: Svizzera Scheurer
Byšovec’ Segnato dopo 14 minuti 14’ Segnato dopo 63 minuti 63’
Asatiani Segnato dopo 57 minuti 57’
Khmelnitsky Segnato dopo 76 minuti 76’
Marcatori Segnato dopo 86 minuti 86’ Lambert

Città del Messico
7 giugno 1970, ore 12:00
Messico Messico 4 – 0
referto
El Salvador El Salvador Estadio Azteca (103.000 spett.)

Arbitro: Egitto Kandil
Valdivia Segnato dopo 45 minuti 45’ Segnato dopo 46 minuti 46’
Fragoso Segnato dopo 58 minuti 58’
Basaguren Segnato dopo 83 minuti 83’
Marcatori

Città del Messico
10 giugno 1970, ore 16:00
URSS URSS 2 – 0
referto
El Salvador El Salvador Estadio Azteca (89.000 spett.)

Arbitro: Cile Díaz
Byšovec’ Segnato dopo 51 minuti 51’ Segnato dopo 74 minuti 74’ Marcatori

Città del Messico
11 giugno 1970, ore 16:00
Messico Messico 1 – 0
referto
Belgio Belgio Estadio Azteca (105.000 spett.)

Arbitro: Argentina Coerezza
Peña Segnato dopo 14 minuti 14’ (rig.) Marcatori

Gruppo 2

Classifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Italia Italia 4 3 1 2 0 1 0 +1
2. Uruguay Uruguay 3 3 1 1 1 2 1 +1
3. Svezia Svezia 3 3 1 1 1 2 2 0
4. Israele Israele 2 3 0 2 1 1 3 -2
Risultati
Puebla
2 giugno 1970, ore 16:00
Uruguay Uruguay 2 – 0
referto
Israele Israele Estadio Cuauhtémoc (20.000 spett.)

Arbitro: Scozia Davidson
Maneiro Segnato dopo 23 minuti 23’
Mujica Segnato dopo 50 minuti 50’
Marcatori

Toluca
3 giugno 1970, ore 16:00
Italia Italia 1 – 0
referto
Svezia Svezia Estadio Luis Dosal (14.000 spett.)

Arbitro: Inghilterra Taylor
Domenghini Segnato dopo 10 minuti 10’ Marcatori

Puebla
6 giugno 1970, ore 16:00
Uruguay Uruguay 0 – 0
referto
Italia Italia Estadio Cuauhtémoc (30.000 spett.)

Arbitro: Germania Est Glöckner

Toluca
7 giugno 1970, ore 12:00
Israele Israele 1 – 1
referto
Svezia Svezia Estadio Luis Dosal (10.000 spett.)

Arbitro: Etiopia Tarekegn
Spiegler Segnato dopo 56 minuti 56’ Marcatori Segnato dopo 53 minuti 53’ Turesson

Puebla
10 giugno 1970, ore 16:00
Svezia Svezia 1 – 0
referto
Uruguay Uruguay Estadio Cuauhtémoc (18.000 spett.)

Arbitro: Stati Uniti Landauer
Grahn Segnato dopo 90 minuti 90’ Marcatori

Toluca
11 giugno 1970, ore 16:00
Italia Italia 0 – 0
referto
Israele Israele Estadio Luis Dosal (10.000 spett.)

Arbitro: Brasile De Moraes

Gruppo 3

Classifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Brasile Brasile 9 3 3 0 0 8 3 +5
2. Inghilterra Inghilterra 4 3 2 0 1 2 1 +1
3. Romania Romania 2 3 1 0 2 4 5 -1
4. Cecoslovacchia Cecoslovacchia 0 3 0 0 3 2 7 -5
Risultati
Guadalajara
2 giugno 1970, ore 16:00
Inghilterra Inghilterra 1 – 0
referto
Romania Romania Estadio Jalisco (50.560 spett.)

Arbitro: Belgio Loraux
Hurst Segnato dopo 65 minuti 65’ Marcatori

Guadalajara
3 giugno 1970, ore 16:00
Brasile Brasile 4 – 1
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Estadio Jalisco (52.897 spett.)

Arbitro: Uruguay Barreto
Rivelino Segnato dopo 24 minuti 24’
Pelé Segnato dopo 59 minuti 59’
Jairzinho Segnato dopo 61 minuti 61’ Segnato dopo 81 minuti 81’
Marcatori Segnato dopo 11 minuti 11’ Petráš

Guadalajara
6 giugno 1970, ore 16:00
Romania Romania 2 – 1
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Estadio Jalisco (56.818 spett.)

Arbitro: Messico De Leo
Neagu Segnato dopo 52 minuti 52’
Dumitrache Segnato dopo 75 minuti 75’ (rig.)
Marcatori Segnato dopo 5 minuti 5’ Petráš

Guadalajara
7 giugno 1970, ore 12:00
Brasile Brasile 1 – 0
referto
Inghilterra Inghilterra Estadio Jalisco (66.834 spett.)

Arbitro: Israele Klein
Jairzinho Segnato dopo 59 minuti 59’ Marcatori

Guadalajara
10 giugno 1970, ore 16:00
Brasile Brasile 3 – 2
referto
Romania Romania Estadio Jalisco (50.804 spett.)

Arbitro: Austria Marschall
Pelé Segnato dopo 19 minuti 19’ Segnato dopo 67 minuti 67’
Jairzinho Segnato dopo 22 minuti 22’
Marcatori Segnato dopo 34 minuti 34’ Dumitrache
Segnato dopo 84 minuti 84’ Dembrovschi

Guadalajara
11 giugno 1970, ore 16:00
Inghilterra Inghilterra 1 – 0
referto
Cecoslovacchia Cecoslovacchia Estadio Jalisco (49.262 spett.)

Arbitro: Francia Machin
Clarke Segnato dopo 50 minuti 50’ (rig.) Marcatori

Gruppo 4

Classifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Germania Ovest Germania Ovest 6 3 3 0 0 10 4 +6
2. Perù Perù 4 3 2 0 1 7 5 +2
3. Bulgaria Bulgaria 1 3 0 1 2 5 9 -4
4. Marocco Marocco 1 3 0 1 2 2 6 -4
Risultati
León
2 giugno 1970, ore 16:00
Perù Perù 3 – 2
referto
Bulgaria Bulgaria Estadio Nou Camp (13.765 spett.)

Arbitro: Italia Sbardella
Gallardo Segnato dopo 50 minuti 50’
Chumpitaz Segnato dopo 55 minuti 55’
Cubillas Segnato dopo 73 minuti 73’
Marcatori Segnato dopo 13 minuti 13’ Dermendzhiev
Segnato dopo 49 minuti 49’ Bonev

León
3 giugno 1970, ore 16:00
Germania Ovest Germania Ovest 2 – 1
referto
Marocco Marocco Estadio Nou Camp (12.942 spett.)

Arbitro: Paesi Bassi van Ravens
Seeler Segnato dopo 56 minuti 56’
Müller Segnato dopo 78 minuti 78’
Marcatori Segnato dopo 21 minuti 21’ Houmane

León
6 giugno 1970, ore 16:00
Perù Perù 3 – 0
referto
Marocco Marocco Estadio Nou Camp (13.537 spett.)

Arbitro: URSS Bakhramov
Cubillas Segnato dopo 65 minuti 65’ Segnato dopo 75 minuti 75’
Challe Segnato dopo 67 minuti 67’
Marcatori

León
7 giugno 1970, ore 12:00
Germania Ovest Germania Ovest 5 – 2
referto
Bulgaria Bulgaria Estadio Nou Camp (12.710 spett.)

Arbitro: Spagna Ortiz
Libuda Segnato dopo 20 minuti 20’
Müller Segnato dopo 27 minuti 27’ Segnato dopo 52 minuti 52’ (rig.) Segnato dopo 88 minuti 88’
Seeler Segnato dopo 67 minuti 67’
Marcatori Segnato dopo 12 minuti 12’ Nikodimov
Segnato dopo 89 minuti 89’ Kolev

León
10 giugno 1970, ore 16:00
Germania Ovest Germania Ovest 3 – 1
referto
Perù Perù Estadio Nou Camp (17.875 spett.)

Arbitro: Messico Elizalde
Müller Segnato dopo 19 minuti 19’ Segnato dopo 26 minuti 26’ Segnato dopo 39 minuti 39’ Marcatori Segnato dopo 44 minuti 44’ Cubillas

León
11 giugno 1970, ore 16:00
Bulgaria Bulgaria 1 – 1
referto
Marocco Marocco Estadio Nou Camp (12.299 spett.)

Arbitro: Portogallo Saldanha
Zhechev Segnato dopo 40 minuti 40’ Marcatori Segnato dopo 61 minuti 61’ Ghazouani

Fase ad eliminazione diretta

Albero della fase ad eliminazione diretta

Quarti di finale Semifinali Finale
14 giugno- 12:00
 URSS URSS  0
17 giugno- 16:00
 Uruguay Uruguay  1
 Uruguay Uruguay  1
14 giugno- 12:00
 Brasile Brasile  3
 Brasile Brasile  4
21 giugno- 12:00
 Perù Perù  2
 Brasile Brasile  4
14 giugno- 12:00
 Italia Italia  1
 Italia Italia  4
17 giugno- 16:00
 Messico Messico  1
 Italia Italia  4 Finale 3º posto
14 giugno- 12:00
 Germania Ovest Germania Ovest  3
 Germania Ovest Germania Ovest  3  Germania Ovest Germania Ovest  1
 Inghilterra Inghilterra  2  Uruguay Uruguay  0
20 giugno- 16:00

Quarti di finale

León
14 giugno 1970, ore 12:00
Germania Ovest Germania Ovest 3 – 2
(d.t.s.)
referto
Inghilterra Inghilterra Estadio Nou Camp (23.357 spett.)

Arbitro: Argentina Coerezza
Beckenbauer Segnato dopo 68 minuti 68’
Seeler Segnato dopo 76 minuti 76’
Müller Segnato dopo 108 minuti 108’
Marcatori Segnato dopo 31 minuti 31’ Mullery
Segnato dopo 49 minuti 49’ Peters

Guadalajara
14 giugno 1970, ore 12:00
Brasile Brasile 4 – 2
referto
Perù Perù Stadio Jalisco (54.270 spett.)

Arbitro: Belgio Loraux
Rivelino Segnato dopo 11 minuti 11’
Tostão Segnato dopo 15 minuti 15’ Segnato dopo 52 minuti 52’
Jairzinho Segnato dopo 75 minuti 75’
Marcatori Segnato dopo 28 minuti 28’ Gallardo
Segnato dopo 70 minuti 70’ Cubillas

Toluca
14 giugno 1970, ore 12:00
Italia Italia 4 – 1
referto
Messico Messico Stadio Luis Dosal (26.851 spett.)

Arbitro: Svizzera Scheurer
Peña Segnato dopo 25 minuti 25’ (aut.)
Riva Segnato dopo 63 minuti 63’ Segnato dopo 76 minuti 76’
Rivera Segnato dopo 70 minuti 70’
Marcatori Segnato dopo 13 minuti 13’ González

Città del Messico
14 giugno 1970, ore 12:00
Uruguay Uruguay 1 – 0
(d.t.s.)
referto
URSS URSS Stadio Azteca (24.550 spett.)

Arbitro: Paesi Bassi van Ravens
Espárrago Segnato dopo 116 minuti 116’ Marcatori

Semifinali

Guadalajara
17 giugno 1970, ore 16:00
Brasile Brasile 3 – 1
referto
Uruguay Uruguay Stadio Jalisco (51.261 spett.)

Arbitro: Spagna Ortiz
Clodoaldo Segnato dopo 44 minuti 44’
Jairzinho Segnato dopo 76 minuti 76’
Rivelino Segnato dopo 89 minuti 89’
Marcatori Segnato dopo 19 minuti 19’ Cubilla

Città del Messico
17 giugno 1970, ore 16:00
Italia Italia 4 – 3
(d.t.s.)
referto
Germania Ovest Germania Ovest Stadio Azteca (102.444 spett.)

Arbitro: Messico Yamasaki
Boninsegna Segnato dopo 8 minuti 8’
Burgnich Segnato dopo 98 minuti 98’
Riva Segnato dopo 104 minuti 104’
Rivera Segnato dopo 111 minuti 111’
Marcatori Segnato dopo 90 minuti 90’ Schnellinger
Segnato dopo 94 minuti 94’ Segnato dopo 110 minuti 110’ Müller

Finale 3º posto

Città del Messico
20 giugno 1970, ore 16:00
Germania Ovest Germania Ovest 1 – 0
referto
Uruguay Uruguay Stadio Azteca (104.403 spett.)

Arbitro: Italia Sbardella
Overath Segnato dopo 26 minuti 26’ Marcatori

Finale

Città del Messico
21 giugno 1970, ore 12:00 (UTC -6)
Brasile Brasile 4 – 1
referto
Italia Italia Stadio Azteca (107,412 spett.)

Arbitro: Germania Est Rudi Glöckner
Pelé Segnato dopo 18 minuti 18’
Gérson Segnato dopo 66 minuti 66’
Jairzinho Segnato dopo 71 minuti 71’
Carlos Alberto Segnato dopo 86 minuti 86’
Marcatori Segnato dopo 37 minuti 37’ Boninsegna

Brasile
Italia
Brasile Brasile
P 1 Félix
D 2 Brito
D 3 Piazza
D 4 Carlos Alberto (C)
C 5 Clodoaldo
A 7 Jairzinho
C 8 Gérson
A 9 Tostão
A 10 Pelé
A 11 Rivelino Ammonizione
D 16 Everaldo
A disposizione:
D 6 Marco Antônio
P 12 Ado
A 13 Roberto
D 14 Baldocchi
D 15 Fontana
D 17 Joel
C 18 Paulo César
A 19 Edu
A 20 Dario
D 21 Zé Maria
P 22 Leão
CT:
Brasile Mário Zagallo
Italia Italia
P 1 Enrico Albertosi
D 2 Tarcisio Burgnich Ammonizione
D 3 Giacinto Facchetti (C)
D 5 Pierluigi Cera
C 8 Roberto Rosato
C 10 Mario Bertini Uscita al 74’ 74’
A 11 Gigi Riva
A 13 Angelo Domenghini
C 15 Sandro Mazzola
C 16 Giancarlo De Sisti
A 20 Roberto Boninsegna Uscita al 84’ 84’
Sostituzioni:
D 4 Fabrizio Poletti
D 6 Ugo Ferrante
D 7 Comunardo Niccolai
C 9 Giorgio Puia
P 12 Dino Zoff
A 14 Gianni Rivera Ingresso al 84’ 84’
P 17 Lido Vieri
C 18 Antonio Juliano Ingresso al 74’ 74’
C 19 Sergio Gori
D 21 Giuseppe Furino
A 22 Pierino Prati
CT:
Italia Ferruccio Valcareggi

Assistenti arbitrali

  • Svizzera Rüdi Scheurer
  • Argentina Norberto Ángel Coerezza

Vincitore

Campione del mondo 1970

Brasile
Brasile

brasile197020

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *