Mondiale di Calcio

Valanga di goal tra Australia e Ecuador alla fine il risultato 3-4

Australia-Ecuador 3-4 – Partirt pazza: rimonta degli ecuadoregni nello scontro giocato a Londra allo stadio The Den, tana del Millwall.Australia_Ecuador_2014

Prestazione sconvolgente nel primo tempo per la compagine del CT Reinaldo Rueda  che ha visto i sudamericani incassare ben tre reti nel giro della prima mezzora di gioco.

L’ ex Everton Tim Cahill fa letteralmente impazzire la difesa avversaria, mette a segno due goal di testa e si procura il tiro dal dischetto trasformato successivamente da Jedinak.

Tutti si aspettano un secondo tempo noioso, con i Socceroos a gestire il triplo vantaggio contro una Tricolor che decisamente incapace di impensierire la  porta difesa da Ryan.

Proprio ad inizio ripresa ce il cambio  dell’altro estremo difensore australiano Langerak che cambierà il corso degli eventi, mentre l’ Ecuador opta addirittura per cinque sostituzioni durante l’ intervallo.

Uno dei nuovi entrati guida la riscossa degli uomini di Rueda: bella azione in velocità con Fidel Martinez che riceve palla da Enner Valencia e mette dentro il goal della speranza.

Al 55′ l’ episodio-svolta del partido, quando Langerak travolge in area uno scatenato Enner Valencia e lascia in dieci i canguri, entra il terzo portiere Jones.

Dagli undici metri trasforma con freddezza Castillo che fa 2 a 3.

Al 77′ Noboa blocca una ripartenza dell’ Australia con un grandissimo intervento, il pallone arriva Enner Valencia che combina alla perfezione con l’ altro Valencia (Antonio, quello dello United) e mette in parità.

Non è finita però, infatti gli australiani sono spariti dal terreno di gioco e al 92′ la rimonta è completata: Wilkinson si fa soffiare il pallone da Antonio Valencia che veste i panni di assist-man e serve al centro Edison Mendez, il firma il clamoroso ed insperato sorpasso.

Molto male nella prima parte l’ Ecuador, fondamentali gli ingressi in campo dalla panchina dopo una prima frazione giocata in modo svagato e senza grinta.

Fantastica la rimonta, dettata anche dal rosso al portiere Langerak, ma al Mondiale la Tricolor non dovrà assolutamente permettersi una partenza di questo tipo.

Ecuador Bone (Domínguez, 45m); Ramírez (Paredes, 45m), Guagua, Achilier, Bagüí (Montero, 45m); Noboa, Castillo, A.Valencia, Ayoví; E.Valencia (Méndez, 90m), Caicedo (Martínez, 45m). DT: Reinaldo Rueda

Australia Ryan (Langerak, 45m); Franjic, Spiranovic, Good (Wilkinson, 68m), Davidson; Milligan, Jedinak, Oar (Vidosic, 67m), Rogic (Jones, 58m); Cahill (Bozanic, 68m), Leckie. DT: Ange Postecoglou.

Marcatori: 8′ e 32′ Tim Cahill, 32′ Mile Jedinak (rigore). 57′ Fidel Martinez, 61′ Segundo Castillo (rigore), 77′ Enner Valencia, 92′ Edison Mendez